Mangiare Bene e… Bere meglio

I molteplici ristoranti della zona consigliati da Noi , attirano la clientela con i loro menu tipici.
Tra i primi piatti, da gustare i “Vincisgrassi”, i “Carciù” al tartufo nero, i “Cappelletti”, le tagliatelle ai funghi porcini di bosco, le pappardelle al cinghiale, gli gnocchi al sugo di papera ruspante.mangiarbene1 Nel secondo non può mancare l’oca in salmì, l’agnello alla griglia, lo stufato di cinghiale, o le grigliate miste, da“innaffiare” con vini di alta qualità, quali Il Verdicchio delle nostre colline, Il Rosso Conero ed Il Rosso Piceno. Ma non mancano vini altrettanto buoni, prodotti con uve di Montepulciano e Sangiovese.
La posizione altimetrica collinare, favorisce l’allevamento ovino dal quale trae origine non solo il buon pecorino, ma anche una squisita ricotta morbida e profumata.
Esiste ancora un mulino a palmenti, azionato ad acqua, presso il quale è possibile acquistare dell’ottima farina integrale di grano o di granturco.
Non mancano diversi apicoltore, il prodotto dei quali trova la sua migliore garanzia di qualità, nell’ambiente salubre e non inquinato,in cui le api possono tranquillamente volare per le loro esigenze.
Il territorio in genere è altresì considerato area di eccellenza per la produzione di un ottimo olio extravergine, povero di grassi e di bassa acidità, che nasce dalla spremitura a freddo di un’oliva tipica locale, La Mignola di Cingoli, oggetto spesso di convegni di studio a livello nazionale.
Per un’ottima merenda/cena, dopo una passeggiata a cavallo, in mountain bike o a piedi, è piacevole rifocillarsi con una gustosa crescia cotta in forno a legna, una buona salumeria locale (Ciauscolo, salame di fegato, salame lardellato), un saporito formaggio pecorino e le erbe selvatiche.mangiarbene2
“Cavallucci di Cingoli”e “Serpe”, sono due tipici dolci natalizi locali, di antica ricetta,ormai prodotti tutto l’anno, stante la forte richiesta.
Vieni a trovarci per una vacanza familiare. Molti sono tornati, dopo la prima volta.

Lascia un commento